Di cosa è accusata Lara Comi 

Per finanziare la sua campagna elettorale in vista del voto europeo, Lara Comi si sarebbe fatta versare 31 mila euro 'mascherati' da consulenze...

Pubblicità

Per finanziare la sua campagna elettorale in vista del voto europeo, Lara Comi si sarebbe fatta versare 31 mila euro ‘mascherati’ da consulenze fittizie dall’imprenditore e presidente della Confindustria lombarda, Marco Bonometti.
È questa l’ipotesi che ‘alza’ il livello dell’inchiesta milanese su una presunta rete di corruzione estesa tra l