Viaggio nel Parco di Ranthambore: l’ultima riserva delle tigri indiane 

Si parte all’alba sperando di essere i soli, e ci si ritrova in poco tempo ingolfati con altre decine di jeep e camionette scoperte per le stradine...

Pubblicità

Si parte all’alba sperando di essere i soli, e ci si ritrova in poco tempo ingolfati con altre decine di jeep e camionette scoperte per le stradine del tipico paesotto indiano cresciuto a mezzo metro d’altezza sul rigolo di acqua lurida che scorre alla base delle casupole squadrate. Non molto sembra cambiato dai ricordi di Moravia e Pasolini de